I videoproiettori in poche parole

Sapete come procurarvi un videoproiettore dalle prestazioni straordinarie?

In seguito sono riportati alcuni modi per procurarsi il videoproiettore giusto.

Selezionate una risoluzione

Il modo più rapido e semplice per ottenere le migliori immagini è che la risoluzione del videoproiettore corrisponda a quella del computer.

Di seguito sono riportate le diverse risoluzioni:

  • SVGA = 800x600
  • XGA = 1.024x768
  • WXGA = 1.280x768
  • SXGA+ = 1.400x1.050
  • 720p = 1.280x720
  • 1080p = 1.920x1.080

Cercate le giuste funzionalità

Prima di acquistare un videoproiettore, assicuratevi di verificarne tutte le funzionalità disponibili in modo da essere sicuri di trarre il massimo vantaggio.

Di seguito sono elencate alcune valide funzionalità da tenere a mente.

  • Plug and play - proprio come dice il titolo. Collegatelo e siete pronti a utilizzarlo.
  • Presentazioni senza computer - alcuni videoproiettori sono dotati di lettori di schede di memoria, quindi non è necessario collegare il proprio computer.
  • Correzione keystone digitale - offre versatilità nel posizionamento del videoproiettore.
  • Controllo del mouse wireless
  • Un puntatore su schermo
  • Ingressi multipli per computer per presentazioni in diversi formati immagine.
  • Cambio di obiettivo per una più comoda installazione
  • Collegamento wireless per videoproiettori
  • Ricerca di compatibilità PC e Mac

Tutta la mobilità che desiderate

I videoproiettori per presentazioni sono sempre più facilmente trasportabili. La domanda è: che dimensioni deve avere il videoproiettore? Infatti, un aspetto che influisce sulla portabilità sono le dimensioni. Più grande è il videoproiettore meno è portatile.

Se prevedete di spostarvi con il vostro portatile e il vostro videoproiettore, più piccoli sono, meglio è. E se si intende utilizzare il videoproiettore in un ambiente non conosciuto, assicuratevi di essere preparati a ogni evenienza. Bisogna considerare i seguenti aspetti:

  • Cercate un videoproiettore piccolo e leggero.
  • Un minore ingombro significa migliore portabilità.
  • Sono auspicabili almeno 1.500 lumen per la proiezione in ambienti poco conosciuti.
  • Un telecomando non vi constringerà ad avere un computer con voi.

Conoscere i tipi di collegamenti

Video Component
Il video Component è il tipo più comune di segnale ad alta qualità oggi disponibile. Mentre un cavo composito trasporta l'intero segnale video su un solo cavo, i cavi video component dividono il segnale in tre parti. Questo collegamento consente di ottenere un'immagine di gran lunga migliore rispetto a quanto fanno i collegamenti compositi o S-video; il videoproiettore acquistato deve essere dotato di almeno uno di questi ingressi.
S-Video e Video Composito
I cavi S-video sono differenti dai cavi compositi poiché dividono il segnale video in due diverse componenti, luminanza e crominanza, determinando un'immagine significativamente migliore rispetto a quanto consente di offrire un cavo composito.
Digital Visual Interface (DVI)
Digital Visual Interface (DVI) è un tipo di collegamento ideato specificatamente per segnali interamente digitali con larghezza di banda elevata che si prevede diventi lo standard di settore per set-top box HDTV. Sebbene il DVI sia relativamente nuovo, i videoproiettori compatibili con questo standard arriveranno presto sul mercato.
HDMI (High Definition Multimedia Interface)
HDMI è un'interfaccia digitale a elevata velocità per video e audio multicanale che incorpora anche la protezione copia HDCP.

4:3 o 16:9?

I videoproiettori riproducono quella che viene chiamata "risoluzione nativa". Ciò significa che il videoproiettore è realizzato per proiettare con aspect ratio di 4:3, 16:9 o entrambi. Se si utilizza il proprio videoproiettore per TV standard, HDTV e DVD, assicurarsi che il videoproiettore sia in grado di passare da una di queste modalità all'altra.

Differenza tra videoproiettori da soffitto o da tavolo

Un videoproiettore da soffitto è il sistema più noto per installare un home theater. Tuttavia, prima di scegliere i videoproiettori da soffitto, è bene sapere che questi hanno bisogno di una distanza ben determinata dallo schermo poiché presentano quello che viene definito "rapporto di proiezione".

Il rapporto di proiezione di un videoproiettore corrisponde al rapporto tra la sua distanza dallo schermo e la larghezza dell'immagine proiettata. Ad esempio, se il videoproiettore sarà montato sul soffitto a una distanza di circa 3 m dallo schermo, l'immagine proiettata sarà più grande rispetto a quella di un videoproiettore montato a soli 1,5 m di distanza.

Se si preferisce non installare il videoproiettore a soffitto, è facile trovare videoproiettori dalla straordinaria qualità d'immagine che possono essere collocati in qualsiasi posizione nella stanza.